16 febbraio 2008

Elephantware - Top Five

Alzi la mano chi non si è mai trovato a dover utilizzare un programma che ha finito per rallentare, se non addirittura bloccare, il proprio computer fino al suo completo caricamento con conseguenze deleterie per la nostra pazienza ed il nostro sistema nervoso messo duramente alla prova... Immagino che non saranno moltissime le mani che si sono alzate... Prima o poi succede praticamente a chiunque...

Quando vi succede (o vi succederà...) sappiate che avete a che fare con un Elephantware (termine coniato dagli americani... hanno un nome per qualsiasi cosa ;-)...) ovvero con uno di quei programmi pesantissimi che, come già detto in precedenza, finiscono col impiegare un secolo per avviarsi e finiscono per bloccare o, nella migliore delle ipotesi, rallentare il tuo Pc per tutto il tempo necessario al loro caricamento e, come se tutto ciò già non bastasse, hanno sempre pronto, ciclicamente, per il download, un’essenziale ma ancor più pesante aggiornamento...

Si tratta, per lo più, di software, spesso di dubbia utilità, che ci troviamo preinstallati sui nostri computer all’atto dell'acquisto degli stessi o che, comunque, presto o tardi ci ritroveremo a dover installare perchè "necessari" per aprire un qualche file particolare... Quello che non tutti sanno, però, è che spesso, esistono delle valide, seppur semisconosciute, alternative.

Un sito americano (DownloadSquad che tra l’altro ha coniato il termine elephantware...) ha stilato, al riguardo, la classifica dei 5 programmi del genere considerati tra i peggiori:

1) Acrobat Reader

Si tratta del visualizzatore PDF (Portable Document Format: formato creato da Adobe Systems per rappresentare documenti in modo indipendente dall’hardware e dal software utilizzati per generarli o per visualizzarli) sviluppato da Adobe Systems nell’ormai lontano 1993.
Al giorno d'oggi tale formato è talmente diffuso che sembra impossibile poterne fare a meno.
Peccato, però, che dal ’93 a oggi, tale programma si sia iappesantito a dismisura, con librerie e plugin spesso inutili, e richieda di scaricare aggiornamenti con una frequenza da far impallidire Windows Update. Per ovviare a tutto ciò vi consiglio di dare un'occhiata ad una possibile alternativa molto più leggera (non è l'unica ma credo sia la migliore...) che aprirà i vostri documenti in un decimo del tempo: FoxIt Reader

2) iTunes

Ebbene sì... anche la Apple decantata per l’efficienza dei propri sistemi e programmi sembra aver toppato.... Sembra proprio, infatti, che iTunes sia, in realtà, un lettore multimediale lento, pesante e complicato da usare sia sul proprio computer sia quando di tratta di sincronizzare il proprio iPod. Fortunatamente non è difficile trovare valide alternative in giro per la Rete. Su Sismi.info ne potrete trovare ben cinque che con l’iPod funzionano a meraviglia.

3) Real Player

Software dal passato glorioso (nato nel 1995) ed oggi caduto un po’ in disgrazia, a vantaggio di altri, potrebbe però capitarci di imbatterci in qualche file REAL VIDEO o REAL AUDIO. In quel caso ci ritroveremo automaticamente davanti alla classica finestrella che ci chiede di scaricare ed installare il software in questione. Se non volete che quest'ultimo prenda il controllo di tutti i vostri file multimediali e finisca col succhiare le risorse del vostro computer auto-avviandosi ogni volta che accendi il Pc vi sconsiglio vivamente di farlo. L'alternativa, in questo caso, vi viene offerta da Real Alternative. Si tratta di un codec che ti permette di aprire i suddetti file con qualsiasi programma tu voglia.

4) Internet Explorer

Non credo ci sia molto da dire al riguardo... Al limite, se volete divertirvi, provate a chiedere a un sviluppatore di siti web quante ore ha impiegato per fare in modo che uno dei suoi ultimi siti si vedesse degnamente (non bene, degnamente) sul suddetto browser, e vi farete un idea. Se ancora non usate Firefox una sola domanda... cosa state aspettando a farlo?!?...

5) Outlook

Poteva mancare il client di posta eletronica di mamma Microsoft?!?... Sembra proprio di no... Nell’era delle tonnellate di spam quotidiane, Outlook, infatti, sembra diventare lentissimo non appena si trova a gestire un paio di centinaia di messaggi. Senza parlare delle funzioni di ricerca...
Consigliatissimo, anche in questo caso, il sostituto per eccellenza che potrete trovare in Thunderbird oppure l'utilizzo di account di posta elettronica su Gmail e/o Yahoo Mail, che sono pratici, veloci e affidabili...




Cerchia Ristretta - Discomusic.gigacenter - IMPERICAWEB - Bazarissimo - Le offerte di zio71 aste shop online - Autostima.net - Discomusic

0 commenti:

Posta un commento