14 febbraio 2008

L'antica arte della Seduzione - Parte 5 - Buon S.Valentino a tutti!!!

Scusandomi per essere scomparso per alcuni giorni (impegni lavorativi... sto chiudendo il mio negozio di Cd e Videogames...) rieccomi a voi con un nuovo post...

Vista la data molto particolare (Buon S.Valentino a tutti!!!) ho pensato di approfittarne per continuare con un'argomento a tema, ovvero "L'Antica Arte della Seduzione" da me già trattata in altri post ( - - - )

Anche in questo caso continuerò, come nei post precedenti, a proporvi alcuni estratti da:

Seduzione
Tecniche di Comunicazione e Seduzione Rapida per Ogni Sesso

Ebook 323 pagine, di Giacomo Bruno

Come già spiegato in precedenza (vedi 1° post..), si tratta di un'opera suddivisa in 8 capitoli che tratta dell'applicazione della tecnica della PNL all'Antica Arte della Seduzione che sono convinto possa veramente aiutare chiunque a migliorare i propri rapporti con l'altro sesso, ma anche ad avere una crescita interiore che possa portare a conoscere meglio se stessi ed a migliorare, quindi i nostri rapporti con amici, famigliari e semplici conoscenti...

Ma ora basta con i convenevoli, ed augurando di cuore a tutti uno splendido S.Valentino con le persone amate, vi lascio alla lettura del 5° post sull'Antica Arte della Seduzione...

1.5 - Livelli di cambiamento


Uno dei maggiori esponenti della Programmazione Neuro-Linguistica, Robert Dilts, ha teorizzato che l’essere umano agisce nella sua vita su cinque livelli, ognuno dei quali riguarda e comprende un determinato ambito della nostra esistenza. Immaginando che questi livelli si trovino su un bersaglio ideale, cinque cerchi concentrici, possiamo partire dall’esterno fino ad arrivare ai nuclei più profondi:

  • Ambiente: l’anello più grande, ovvero quello più lontano dal centro, rappresenta l’ambiente esterno, il luogo nel quale viviamo, agiamo, pensiamo. Se dovessimo identificarlo con una frase, potremmo dire che qui sono contenuti tutti gli aspetti della vita che riguardano il “dove”.
  • Comportamenti: all’anello seguente si trovano i nostri comportamenti, ovvero quello che facciamo, il modo in cui agiamo. Questo secondo livello risponde alla domanda “cosa?”.
  • Capacità: proseguendo verso il centro si trovano poi le capacità, cioè tutto quello che sappiamo e possiamo fare; livello che risponde a sua volta alla domanda “come?”.
Quelli considerati fino a qui sono i tre cerchi più esterni, quelle che metaforicamente possiamo definire come le “foglie” di un albero, in contrapposizione invece alle “radici”, la parte più profonda che andiamo ora ad analizzare. Proprio come in un bersaglio, che rappresenta ogni persona nella sua interezza, ci sono un insieme di anelli concentrici; dall’esterno fino al centro, dove si trova il nucleo:

  • Valori/Convinzioni: ciò che per noi è importante e ciò in cui crediamo, dunque la risposta alla domanda “perché?”; sono le leve motivazionali che ci spingono ad agire e che influiscono sulle nostre azioni e comportamenti.
  • Identità: al centro di tutti i vari livelli è posizionata l’identità, quello che siamo o crediamo di essere, la nostra essenza spirituale, il nostro modo di vivere come essere umani; livello che risponde alla domanda “chi?”.
Ecco allora che per modificare davvero le proprie abitudini e le proprie convinzioni è necessario partire dai livelli più profondi. Perché tutte le volte che ci mettiamo a dieta non riusciamo nel nostro intento? Partiamo sempre armati delle migliori intenzioni, ci impegniamo al massimo, eppure dopo qualche tempo, che sia solo qualche giorno o qualche settimana, ricadiamo nei vecchi schemi comportamentali e ci lasciamo andare alla nostra golosità. L’errore sta nel metodo. Non possiamo pretendere di cambiare una nostra credenza agendo a livello dei comportamenti, dunque al livello più esterno.

E’ piuttosto difficile smettere di mangiare la cioccolata, se non avremo prima modificato la nostra convinzione che i dolci siano una delizia e che mangiarli migliori il nostro stato d’animo.
I livelli esterni (ambiente, comportamento, capacità) non possono modificare i livelli profondi (convinzioni/valori, identità); possono avere al più solo una leggera influenza. Al contrario, se agiamo su identità e credenze, se modifichiamo cioè le radici del nostro albero, avremo un vero e proprio terremoto a livello delle foglie.

La teoria del caos si chiede: “può un battito d’ali di una farfalla in Brasile creare un uragano in Texas?”. Potenzialmente sì. E allora se questo è possibile, dandoci l’etichetta di persone golose e la convinzione che i dolci ci appaghino, non possiamo certo pensare di dimagrire, semplicemente forzandoci a cambiare comportamento. Se invece cominciamo a pensare a noi stessi come ad individui che ci tengono alla salute e alla forma fisica, se iniziamo a credere che troppa cioccolata sia deleteria per il nostro benessere, allora i nostri comportamenti cambieranno automaticamente, senza sforzi né fatica. Anzi diventerà un piacere mangiarci una bella insalata, sapendo che contribuirà a soddisfare i nostri valori, ciò in cui crediamo, e che farà sentire realizzata la nostra identità di persone in forma.

Un altro esempio della vita di tutti giorni: sicuramente a ognuno di noi è capitato almeno una volta di essere stato un po’ geloso nei confronti del nostro partner. Magari ci dava fastidio che sentisse ancora il suo ex, oppure che avesse un’amicizia troppo stretta con qualcuno dell’altro sesso. Per risolvere la situazione abbiamo cercato di imporre le nostre idee, limitando i comportamenti del partner. Abbiamo ottenuto dei risultati? Assolutamente no, anzi da quel giorno il nostro partner ha fatto esattamente il contrario di quello che gli avevamo imposto.

Proviamo invece ad agire sulla sua identità, con un discorso di questo tipo: “Sai, quando ti ho conosciuto ho subito capito che sei una persona completamente affidabile, davvero degna di fiducia. Me lo hai dimostrato in tante occasioni. E so anche che, se tu lo volessi davvero, potresti fare a meno di sentire così spesso quel tuo vecchio corteggiatore. Tu sei una persona così orientata al futuro, sai cosa vuoi e dove stai andando. Non rimanere troppo legata al tuo passato, o potresti correre il rischio di rimanerci imprigionata e bloccata, come con una catena che ti lega e ti trascina in fondo al mare. Liberati del passato, insegui i tuoi sogni e realizzali. Ora, con me, puoi sentirti protetta e al sicuro...”.

Possiamo stare certi che un discorso del genere, così ipnotico ed evocativo, lascerà dei profondi segni nel nostro partner: in qualche modo dovrà essere coerente con l’identità che gli abbiamo dato e sarà suo interesse costruire un rapporto affidabile e duraturo

Videocorso di PNL
Videocorso di MODELLAMENTO
Videocorso di AUTOSTIMA
Videocorso di SEDUZIONE
HOME PAGE AUTOSTIMA.NET - EBOOK OMAGGIO




Cerchia Ristretta - Discomusic.gigacenter - IMPERICAWEB - Bazarissimo - Le offerte di zio71 aste shop online - Autostima.net - Discomusic

0 commenti:

Posta un commento